Banner
Abstract
Corsa a navetta: differenza tra sforzo reale e sforzo percepito
pubblicato nel Luglio - Settembre 2018 nella rivista Sport&Medicina - fascicolo n.3
di Felice Corrado, Filippo Bertozzi, Ana Francisca Rozin Kleiner, Chiarella Sforza, Matteo Zago

Negli sport di squadra è di primaria importanza misurare le richieste meccaniche e fisiologiche delle esercitazioni per verificare che i giocatori raggiungano (e non superino eccessivamente) gli obiettivi dell’allenamento. In questi ultimi anni, attraverso il modello di allenamento integrato, si sono via via cercate di riprodurre in allenamento situazioni reali di gara, ma con questo approccio si hanno difficoltà nella quantificazione accurata dei carichi di lavoro. Il carico interno può essere misurato attraverso misure fisiologiche e/o stimato utilizzando scale standardizzate che indagano lo sforzo percepito e sono di più facile utilizzo. In questo studio sono state verificate le relazioni esistenti tra una classica scala di rilevazione dello sforzo percepito (Scala di Borg 6-20) e le richieste fisiologiche nella corsa a navetta su brevi distanze, individuando le risposte all’esercizio più strettamente correlate con la percezione dello sforzo.